Un prestigioso riconoscimento ad una delle più rappresentative etichette prodotte da Claudio Quarta nella cantina irpina Sanpaolo, a Torrioni: Bibenda 2017, tra le più autorevoli guide enologiche italiane, ha conferito i Cinque Grappoli all’annata 2015 del “Greco di Tufo Claudio Quarta DOCG”. Continua così la brillante striscia di premi e riconoscimenti che ha visto la pregiata etichetta da ultimo insignita della Golden Star della Guida Vini Buoni d’Italia 2017 del Touring Club e della Corona “Oggi le corone le decido io” della stessa e delle “5 STAR WINES “ all’International Wines Awards 2016 del Vinitaly.

Anche le precedenti annate dell’elegante bianco, dalla elevata finezza e persistenza, che nasce da uno dei vitigni simbolo dell’areale in cui sorge la cantina, hanno registrato importanti riconoscimenti tra cui i Tre Bicchieri della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso nel 2016 e nel 2015 e la Corona di VINIBUONI di Touring nel 2016 e nel 2015.

“E’ un premio che ci inorgoglisce – commenta Claudio Quarta – e che sugella l’apprezzamento delle guide e del mercato per il lavoro di valorizzazione dei vitigni autoctoni che stiamo conducendo nelle nostre cantine. Un lavoro che ci fa essere molto attenti e scrupolosi in vigna, rispettosi nelle fasi successive di lavorazione in cantina. Il nostro obiettivo è portare in calice la maestosa complessità di sentori, profumi e sensazioni gustative che appartengono alle uve nate ed allevate in territori la cui storia, produttiva e culturale, è legata a quella dei vitigni locali”.

Il vino viene lavorato e prodotto ogni anno in circa 1500-2000 bottiglie magnum numerate a mano e firmate dal produttore, oltre ad un altrettanto piccolo quantitativo di bottiglie formato standard. L’annata 2015 si presenta con un look nuovo dopo un fresco restyling.

Precedentemente, la Guida Bibenda aveva premiato sempre con i “Cinque Grappoli” (2013)  il “Fiano di Avellino – Montefredane” prodotto nella stessa cantina Sanpaolo di Claudio Quarta.

 

Tag:, , , , ,